ACQUARAGGIA

ACQUARAGGIA

ACQUARAGGIA – POP BLUES

ACQUARAGGIA

Componenti del gruppo
CHITARRE ACUSTICHE- AMPLI IBANNEZ TROUBADOUR GIUSEPPE OLIVERIO
CHIARRE ELETTRICHE AMPLI FENDER ALESSANDRO ABBA
Informazioni
Nasce nel lontano 1981 in Calabria, dalle ceneri di GNIKS, un mensile ciclostilato a San Giovanni in Fiore (CS).
Partecipa alla prima edizione del Festival Rock ( RADIOCORRIERE TV) e si fa le ossa tra piccoli raduni pionieristici interregionali ( ROCKSUD, MEDITERRANEA, ).
Alla fine dell’anno è pronto il primo album , l’omonimo ACQUARAGGIA. Un album registrato in una settimana scarsa, ma ritenuto interessante da alcuni critici
( CIAO 2001 Manuel Insolera- cfr, www.acquaraggia.it “recensioni”). Il nome Acquaraggia miscela la voglia di diluire, pulire( acquaragia) con la rabbia ( raggia) di una generazione
che vuol cambiare le cose in un Sud Italia ancora penalizzato .
Poco tempo dopo esce un 45 con MILENA e COME IN UN VECCHIO BLUES, un singolo molto amato dai fans .Questo e’ l inizio,quando nessuno di noi avrebbe mai pensato di “fare”l musicista.
Dopo qualche anno di silenzio e qualche cambio d’organico attorno a Giuseppe Oliverio arriva il 2° album GLI EX FUORILEGGE SI SPOSANO,
un lavoro a tutta birra oscillante tra il bluEs e0, la ballata,, l’acid rock e la venatura intimista
edito da una grande etichetta indipendente, la CONDITION ZERO di Gianfranco Barbetta.
Con questo album giunge un primo riconoscimento ufficiale : il PREMIO RINO GAETANO- 1990.
Le recensioni positive si sprecano e qualche risultato comincia ad arrivare. Il 3° album arriva 5 anni dopo ed è una svolta verso un rock abbastanza duro,
grazie alla compresenza di musicisti provenienti da esperienze diverse ( Strana Officina ). Il chitarrista è Marcello Masi, poi scomparso prematuramente nel dicembre 2002,
che caratterizza il sound di questo LIVE assieme alla voce di Giuseppe. Le canzoni sono tutte inedite, strano per un LIVE, ed alcune sono state scritte a quattro mani dai due.
Dopo 5 anni arriva ARCHEOLOGIE, un disco che non privilegia la definizione di alcun genere musicale. Infatti dentro ci troviamo il BLUES, il POP, il BRITPOP, il REGGAE, il RAP, il COUNTRY ed il WESTERN. D’altronde, come dice B:B: King i generi musicali non esistono ; esiste solo Musica ben suonata, e musica mal suonata.
Ed eccoci all’esperienza di NIGHTPUBBING, un disco che comprende ed affianca alle songs originali alcune delle più belle canzoni della storia :
da WHAT A WONDERFULWORLD a la BAMBA, da ALL YOU NEED IS LOVE a SITTING ON THE DOCK OF THE BAY.
Nelle vene di Acquaraggia scorre sangue pulsante ed aperto ad ogni esperienza, sonora e poetica.
Si tratta di musica che viene dall’Italia, ma che spazia dai brani originali ai grandi classici che han fatto la storia della musica Popolare internazionale.
In un abbraccio unico si fondono i brani provenienti dagli albums originali con canzoni come SWEET DREAMS , ET MAINTENANT,STAND BY ME , MOON RIVER,
e la sacralità solenne di REDEMPTION SONGS, di Bob Marley e di ALL YOU NEED IS LOVE dei Beatles.
Dopo vari albums ed una media di 200 concerti annuali, ACQUARAGGIA ha trovato il suo pubblico nei clubs e nei teatri di Italia e d’ Europa.
Attualmente : il grande successo dell’album ACQUARAGGIA sing DYLAN , con la citazione in diversi programmi radiofonici americani; e lo spettacolo
BOB DYLAN ‘s dream , rappresentato nella prima nazionale al Teatro Puccini di Firenze con la partecipazione di CARLO MONNI.
Qualche anno fa il più recente album LA TORTA IN FONDO AL CIELO……. Giulia Caruso , scrisseForse John Lennon da qualche angolo del grande paradiso dei musicisti sorriderà e Jimmy Cliff dalla sua eterna Giamaica strizzerà benevolmente un’occhio. Ma non solo i due numi tutelari di questo ultimo cd degli Acquaraggia, danno il loro benedicente augurio e sentenziano che tutto il mondo ha sempre e solo bisogno di amore e redenzione ma una vibrante mistura di suoni e ritmi, visioni, e dolcissime ossessioni, scandisce quest’ultimo lavoro della band e lancia un nuovo messaggio, sintesi e frutto di anni di intensa attività dal vivo, bagnati di sudore e passione su e giù per la penisola. In questa nuova avventura, Giuseppe Oliverio, da sempre mente, anima e voce del gruppo, autore di gran parte delle musiche e dei testi, è in compagnia di Gabriele Savarese, chitarra acustica ed elettrica e violino, di Bronco alla batteria e di Domenico Arcuri al basso. Intorno, una colorata schiera di ospiti. A cominciare da Andy “Yeah man” Ndukuba che presta la sua voce nel brano “The whole world needs redemption”, speziata miscela di reggae e vocalismi elettrici, con sottofondo di dolcissime e giocose voci infantili a sottolineare una corale rito di riconciliazione con la vita. Con l’elegante tromba di Luca Mariannini, esponente di punta della scena jazz italiana ad impreziosire la fresca e intimista “Quicksilver”. Frammenti di luce e zone d’ombra si alternano tra le undici tracce del Cd. Dal rap strascicato e rauco che chiude “Hikikomori”, sulla solitudine esistenziale degli adolescenti giapponesi, alla vivacità corrosiva di “Polizia” scandita dalla Fender di Bernardo Baglioni. Linguaggi che si intrecciano, mondi paralleli che intersecano. Il funky snodato di Plastic Girls incontra la dolcezza delle chitarre di “Raggi di Sole”.
Intorno gli amici di sempre, Filippo Berti , Tiberio Logli. Priscilla Nannini e Rino Garro guest artist. Paolo Clementi e la sua viola con il contributo dei bambini di tutto il mondo e dei ragazzi del Bar Fly di San Giovanni In Fiore, ” I ragazzi del Sud”.
Ed ora ,dopo altri alcuni anni,l’esperienza dell’Open Mic ha portato Acquaarggia a flirtare con musicisti da ogni dove realizzando un nuovo lavoro.ROCK COVERS .Rock covers sull’autostrada dei sogni

Giuseppe Oliverio e’ uno che nella musica ci crede al punto tale da farne la sua ragione di vita . Musica come rock , soul, blues e… passione, si capisce. Musica suonata rigorosamente dal vivo, voce e chitarra, spesso nell’atmosfera arroventata dei pub del sabato sera. E allora, anche nella città più bella del mondo, può succedere che un sogno si avveri. Come e’ successo al Fiddler’s Elbow, in piazza Santa Maria Novella, a Firenze, dove Giuseppe e’ di casa, una sera come tante, in cui, imbracciando la sua chitarra, e’ riuscito ad accendere l’atmosfera come non mai. E allora, un ragazzo come tanti, sbucato dalla solita folla che fa di Firenze l’ombelico dl mondo, gli chiede di suonare con lui. E’ Paolo Nutini. L’incontro con la pop star britannica regala a Giuseppe che aveva sempre sognato di suonare con David Bowie, una dose supplementare di entusiasmo. Ecco allora che nuovo brano prende, vita. The Wild Eyed boy, dedicata a Nutini. Ecco allora che un nuovo album targato Acquaraggia viene alla luce. Una manciata di cover , con tre brani inediti che racchiude un caleidoscopio di suoni. Rock ma anche venature di jazz, una ballad malinconica, qualche spruzzo di suoni tex mex come per esempio in my Queenie. “Un blues anomalo. suonato con un’andazzo rockabilly e southern rock dice Giuseppe. Si tratta di brani per il grande pubblico, rivitalizzati dalla forza di un band storica, gli Acquaraggia” . E anche la copertina, e’ una cover di un album ormai leggendario. Exile on Main Street dei Rolling Stones. Rock Covers vi proietta on the road per destinazioni stellari. O, molto più semplicemente, vi fa sbarcare a Londra, dove Giuseppe girando di notte in macchina davanti alla Battersea Power Station ha deciso di rivisitare Interstellar OverDrive. a modo suo, rendendola ancora più lisergica. con buona pace di Syd Barrett. O che vi catapulta ad Ankara via Istanbul, a cogliere l ‘ispirazione giusta. Per l’occasione, ha chiamato a raccolta, insieme ai suoi Acquaraggia, giovani songwriters e musicisti da diverse parti del mondo. Americani, danesi, olandesi, australiani e naturalmente italiani.Tutti quelli che come Paolo Nutini, sono saliti sulla pedana del pub per suonare insieme a lui. Ognuno ha offerto una canzone , magari per rivivere l’emozione di una notte di musica a Firenze. Una notte da ricordare per sempre, correndo sull’autostrada dei sogni.Ed ecco la formazione duo ,o trio al massimo,che ci permette di suonare praticamente ovunque.All’estero la prossima sara’ a Budapest,il 6 maggio.

Giulia Caruso /West Belfast

DISCOGRAFIA UFFICIALE
acquaraggia
gli ex fuorilegge si sposano
live
archeologie
nightpubbing
la torta in fondo al cielo

BOOTLEG
acquaraggiasingdylan

CURRICULUM
1° Festival Rock Radiocorriere TV vincitori interregionali. Finalisti.
SEI Giorni di Vibo .VIBO VALENTIA..
PREMIO RINO GAETANO II ediz. 1990.
SONORIA MESORACA.
MEDITERRANEO Taranto
Indipendent Music Meeting.
SoS SOMALIA Sahara Desert Firenze.
Festival Nazionale dell’Ambiente LEGRI.
PREMIO SPADARO 2004 .
PREMIO LETTERARIO “I FIUMI “ 2008.

RIF. GIUSEPPE OLIVERIO TEL. 339 5949825

ANNO DI NASCITA
Calabria-S.Giovanni in Fiore – 1981-
FIRENZE – DAL 1984
DISCOGRAFIA UFFICIALE
ALBUMS

Acquaraggia 19 81
gli ex fuorilegge si sposano 1990
live 1995
archeologie 2000
nightpubbing 2003
la torta in fondo al cielo 2007
rock covers 2016
BOOTLEG
Acquaraggiasingdylan 2004

PREMI E RICONOSCIMENTI
Festival Rock Radiocorriere tv –BOLOGNA-19 84
Premio RINO GAETANO – CROTONE-1990
PREMIO SPADARO –FIRENZE-2004
PREMIO LETTERARIO “I FIUMI”-CASTELFRANCO VENETO-2008
PREMIO ARTEMARE – RIPOSTO- CT-2008

FESTIVALS
SEI GIORNI DI VIBO 1988
SONORIA MESORACA 1988
MEDITERRANEO TARANTO 1988
INDIPENDENT MUSIC MEETING 1989
SOS SOMALIA- SAHARA DESERT FIRENZE 1994
FESTIVAL NAZIONALE DELL’AMBIENTE LEGRI 1998
4°FESTIVAL DELL’ESARO-ROGGIANO GRAVINA 2010

TEATRI
TEATROSTUDIO DI SCANDICCI -ARCHEOLOGIE – 2000
TEATRO PUCCINI FIRENZE- PREMIO SPADARO – 2006
TEATRO PUCCINI FIRENZE- BOB DYLAN’S DREAM 2006
TEATRO PUCCINI FIRENZE-LA TORTA IN FONDO AL CIELO- 2007
TEATRO MANZONI DI CALENZANO – BOB DYLAN’S DREAM -2007
VIPERTHEATRE FIRENZE – LA TORTA IN FONDO AL CIELO 2007
VIPERTHEATRE FIRENZE – LA RETE DEL Q. 5 – 2007
TEATRO ROMITO FIRENZE – CONCERTO DI NATALE – 2007
TEATROSTUDIO DI SCANDICCI -BOB DYLAN’S DREAM – 2010
TEATRO ARCILIUTO DI ROMA -BOB DYLAN’S DREAM – 2010

FESTIVALS
SEI GIORNI DI VIBO 1988
SONORIA MESORACA 1988
MEDITERRANEO TARANTO 1988
INDIPENDENT MUSIC MEETING 1989
SOS SOMALIA- SAHARA DESERT FIRENZE 1994
FESTIVAL NAZIONALE DELL’AMBIENTE LEGRI 1998
CASTELLO DELL’IMPERATORE- PRATO- DEDICATO A MARCELLO MASI 2003
ANFITEATRO PECCI – PRATO- DEDICATO A MARCELLO MASI 2004.

Music Play
[sz-youtube url=”RESTARE O ANDARE http://www.youtube.com/watch?v=ESYdnRyHo9U” responsive=”Y” /]
Collegamenti:
Sito web